Sono Cristina Comellini Presidente dell’associazione di Promozione Sociale Tecum, nata 4 anni fa dopo un’esperienza personale di un cancro al seno, si occupa di informare gratuitamente chi frequenta conferenze, seminari e convegni gratuiti organizzati dal Consiglio Direttivo, in merito alla prevenzione oncologica, con particolare riguardo al cancro al seno.

Ci occupiamo di alimentazione progetto Diana 5 isituto tumori di Milano alimentazione biologica, vegana, macrobiotica, di stagione eliminando i nutrimenti per le cellule cancerogenei 4 veleni bianchi : zucchero, sale, farina bianca e patate, latte e derivati. Promuoviamo il movimento fisico quotidiano NORDIC WALKING camminata assistita con i bastoncini per drenare il sistema linfatico delle braccia, soprattutto se sono stati rimossi i linfonodi durante l’intervento al seno, ultimo ma non meno importante strumento per la prevenzione supporto di medicine olistiche PNEI perchè se si comprende il messaggio che ci vuole dare la malattia è più facile e più veloce superare e rimanere in salute.

Perchè si chiama TECUM?

TECUM viene dal latino CON TE e il simbolo è un cuore con tante mani colorate che si aiutano. I nostri soci si possono mettersi a disposizione degli altri soci con attività olistiche, sconti nei negozi che vendono alimenti sani, corsi o attività di sostegno.

Può parlarmi della sua lotta contro il cancro?

Quando nel lontano 2008 mi è stato diagnosticato un cancro al seno ho provato rabbia. Molta rabbia. Sono sempre stata molto attenta alla prevenzione, nutrivo una specie di fobia per il cancro, perché erano già morte molte persone della mia famiglia per questo male, che fino ad allora definivo” incurabile “.

“Ho fatto tre interventi e trentaquatto chemioterapie ….. da sola, varcavo la porta dell’ospedale sempre da sola.”

Ero consapevole di volere tenere la distanza per evitare a parenti ed amici di soffrire per me e con me per non metterli in difficoltà. E’ stata dura fare tutto da sola, ma se non ci si sente giustamente confortati e seguiti forse si rischia di provare ancora più rabbia, frustrazione, impotenza e pensavo che era meglio sbagliare da sola, ma dopo un anno ho capito che il prezzo era davvero alto perché pur non abbandonando la battaglia, e oggi posso dire con fierezza, che ho vinto anche per merito mio, mi sono ritrovata spiaccicata a terra, di quel periodo ricordo una frase ad effetto dell’oncologa:

“ Ora che ti si può raccogliere con un cucchiaino ti decidi a toglierti la maschera da Wonder Woman e a farti aiutare !”

Credo di essere riuscita a trasformare delle esperienze estremamente dolorose in qualcosa di positivo, ed ora mi sento una donna diversa, migliore, almeno ai miei occhi, che oggi sono gli unici che mi interessano. Non starò a dirvi cosa ho capito e cosa in me è cambiato, perché una di queste è proprio smettere di dare sempre spiegazioni, quindi abbiate pazienza ma mi tengo i miei piccoli segreti.

Cosa consigli a una persona malata di cancro?

Ad un’amica a cui è appena stato diagnosticato un cancro le direi che ce la deve fare! All’inizio è come un tunnel buio in fondo al quale si vede solo una fioca luce, ma se si segue con dignità e coraggio quella strada l’uscita si trova sempre, è solo più o meno distante…

Le suggerirei anche di porsi come obiettivo ascoltarsi e riconoscere ogni disagio perché esso è indice di un muro energetico che si manifesta a livello emozionale, è il primo campanello d’allarme dell’essere fuori equilibrio, se non viene ascoltato e risolto, si manifesterà a livello fisico con una nuova malattia.

 Sembra che conosca bene la spirulina, da quando la conosce? Perché questa piccola alga le piace tanto?

L’alga spirulina viene consigliata per tutti nei cambi di stagione, per i malati oncologici e per chi ha carenze di ferro ed è immunodepresso abbiamo un medico biologo nutrizionista che la prescrive in base al singolo caso dopo aver visto gli esami del sangue.

Chi può contattarvi?

Ci possono contattare tutti per informazioni.

SPORTELLO INFORMATIVO
MERCOLEDI DALLE 17 ALLE 19
E SABATO DALLE 10 ALLE 12
PRESSO SALA FORUM VIA SPECIANO 2 A CREMONA.

Scrivendo email tecumcremona@gmail.com

Chiamando al numero 3478983390.

Sulla pagina Facebook ci sono ricette, proposte, articoli medici o scientifici e varie info, sito www.tecumcr.altervista.org

Cosa vorrebbe dire per concludere?

Prevenire è meglio che curare chiedete in TECUM come fare.

C’è una frase di Gandhi che amo molto:

“Il cammino è la meta …. Quindi curate il proprio corpo dal punto di vista igienico-alimentare-sportivo-sanitario senza dimenticare mai la forza della mente!”