Molte persone ci chiedono ogni giorno, “posso assumere la spirulina con i miei problemi di tiroide?”. In effetti avete ragione a porvi questa domanda , questo argomento è poco discusso su internet a causa della sua complessità. Troverete, infatti, poche testimonianze pertinenti, obiettive e precise. Le persone affette da questa malattia ne parlano raramente, e tuttavia siamo in molti a confrontarci con la disfunzione di questa ghiandola.

Dunque vedremo in questo articolo come combinare la nostra piccola alga preferita e la tiroide, sono compatibili? Potete assumerla? Non preoccupatevi, siamo qui per rispondere a queste domande.

TOP 5 di tutto quello che bisogna sapere sulla tiroide

1. La tiroide in Italia, qualche cifra

Da « La Settimana Mondiale della Tiroide »

La causa più frequente della patologia tiroidea è – assieme alla predisposizione genetica – la carenza di iodio da cui dipende la patologia nodulare che è la più frequente. I noduli tiroidei sono palpabili nel 5% dei soggetti, ma noduli di piccole dimensioni, rilevabili con l’esame ecografico, sono presenti nel 50-60% della popolazione generale. Frequenti sono anche le alterazioni della funzione tiroidea. L’ipotiroidismo si riscontra in forma lieve in quasi il 10% della popolazione e, come per i noduli, aumenta con l’età.

I problemi di tiroide toccherebbero circa 6 milioni di persone in Italia. Questa malattia è spesso rilevata a seguito di un’ecografia o di un esame del sangue. Per qualsiasi piccola disfunzione della tiroide è assolutamente importante consultare un endocrinologo.

L’ipertiroidismo colpisce fino al 2-3% della popolazione generale nella sua forma clinicamente manifesta, ma la prevalenza delle forme più lievi è del 4-6 % soprattutto nelle donne sopra i 60 anni.

L’ipotiroidismo si corregge agevolmente con l’assunzione di ormone tiroideo, l’ipertiroidismo invece si cura con farmaci che bloccano la produzione ormonale.

2. Cos’è la tiroide ?

Definizione: La tiroide è una ghiandola situata nella parte anteriore del collo, prima della trachea, contro la laringe. È una ghiandola unica che pesa circa 30 grammi, composta da due lobi laterali e da un istmo che li collega. Questa ghiandola è essenziale al buon funzionamento di numerosi organi vitali. 

La nostra ghiandola secerne degli ormoni grazie allo iodio che si procura nel sangue :

  • – la triiodotironina (T3)
  • – la tirossina (T4) (la tireoglobulina (Tg) è una forma di stoccaggio dello iodio)
  • – la tirocalcitonina (o calcitonina).

Piccolo riassunto per comprendere: l’ormone ipofisario controlla il tasso di ormoni tiroidei iodati nel sangue: il TSH (Ormone tiro-stimolante), esso stesso rallentato dal tasso di tirossina T4 che è stimolato da un ormone ipotalamico: il TRH (Ormone tiro-rilasciante). Gli ormoni T3 e T4 stimolano i metabolismi lipidici, glucidici e proteici, così come la crescita.

Il cattivo funzionamento delle ghiandole tiroidee comporta delle conseguenze allarmanti sul funzionamento dell’organismo. Si parla di ipertiroidismo quando i T3 e T4 sono prodotti in grande quantità, e di ipotiroidismo quando la produzione di ormoni tiroidei è insufficiente.

E la tiroidite di Hashimoto?

La tiroidite di Hashimoto tiroidite cronica linfocitaria è una tiroidite cronica auto-immune particolarmente frequente caratterizzata particolarmente dalla presenza di anticorpi anti-tiroperossidasi e da un’infiltrazione linfatica della ghiandola tiroidea.

Essa è conosciuta da quasi un secolo. Porta il nome del giapponese che ne ha descritto, per primo, le caratteristiche storiche, vale a dire l’aspetto del tessuto tiroideo malato visto al microscopio. Essa è più frequente di quanto si creda. La biologia permette di segnalarne la diagnosi su circa il 20% dei pazienti che soffrono di una malattia tiroidea conosciuta, che sia un aumento notevole del volume della ghiandola o un ipotiroidismo.

3. I sintomi della tiroide

Attenzione, i sintomi indicati di seguito non sono uguali per tutti, questa è una lista non esaustiva delle problematiche esistenti dovute alla disfunzione della tiroide.

Quando avete problemi alla tiroide, ciò è dovuto principalmente alla disfunzione della ghiandola, il ritmo è o troppo rapido o troppo lento per l’organismo. La ghiandola potrebbe ingrossarsi o possono apparire dei noduli. È importante farsi controllare regolarmente, alcuni possono nascondere dei cancri.

Attenzione, è essenziale anche in caso di piccole disfunzioni tiroidee farsi seguire da un endocrinologo.

Il cattivo funzionamento della tiroide può causare il rallentamento dell’organismo e numerosi problemi come:

  • – Stanchezza
  • – Freddezza
  • – Aumento di peso a causa della cattiva combustione dei grassi
  • – Problemi legati alla digestione: costipazione, pigrizia intestinale, flatulenza
  • – Problemi del sistema riproduttivo: problemi alla mestruazione, ciclo abbondante, perdita della libido, aborti spontanei a ripetizione o ancora sterilità.
  • – Problemi estetici: capelli, peli e unghie possono essere ugualmente affetti.

4. Il ruolo della spirulina

Contrariamente a ciò che tutti pensano, la spirulina, il cui nome scientifico è Arthrospira Platensis, non è un’alga di mare, ma un’alga che viene originariamente dai laghi alcalini (nelle Ande, in Asia o ancora in Africa). Essa è povera di iodio e possiede anche numerose doti medicinali che permettono di attenuare gli effetti dei problemi alla tiroide.

La spirulina è utilizzata come un integratore alimentare per via dell’elevato potere proteico di cui è dotata. Non a caso contiene numerosi amminoacidi che sono utili al nostro corpo per la formazione di proteine endogene; in particolare presenta tutti gli 8 amminoacidi essenziali come: leucina, metionina, triptofano, isoleucina, fenilalanina, lisina, treonina e vanillina.

Oltre a questo, la spirulina contiene grassi acidi essenziali come Omega 3 e 6, vitamine A, B, D, K e sali minerali come calcio, magnesio, ferro, manganese, iodio, sodio e potassio.

Infatti la spirulina permette di combattere i sintomi tiroidei e la disfunzione della tiroide. Essa rinforza e stimola il nostro sistema immunitario. Permette di proteggere la flora intestinale (una delle vittime della tiroide), migliorare la digestione e diminuire gli eventuali dolori al ventre, i problemi d’umore avvertiti quotidianamente e molte altre cose!

Disintossicante e revitalizzante, essa regola il metabolismo ed è ugualmente conosciuta per le sue proprietà antiossidanti, che proteggono la tiroide dallo stress ossidativo.

5. La cosa più importante: il dosaggio della spirulina

La Spirulina è molto ricca di proteine, vitamine e minerali tra cui il ferro, che riduce l’assorbimento digestivo della levotiroxina. Si consiglia di far passare 3 ore tra l’assunzione dei due prodotti.

Per il dosaggio inizia con 1 grammo al giorno per una settimana e sopratutto ascolta il vostro corpo. Quando avete finito il vostro corso di un mese de trattamento, vi consiglio di andare controllate il dosaggio di TSH per sicurezza.

Per il corretto funzionamento della tiroide, si consiglia una dose giornaliera da 1 a 3 grammi.

“La Spirulina è un’alga particolare, adatta anche ai soggetti affetti da patologie tiroidee. Molto versatile per un’integrazione sportiva, per migliorare le prestazioni della vita quotidiana dall’infanzia all’età avanzata, può essere usata anche durante l’allattamento e la gravidanza.”
Julia Mussino – Naturopata ed Erborista appassionata di alimentazione vegana

Assumere regolarmente spirulina aiuterà a rinvigorire tutto l’organismo, dal momento che è anche un ottimo alleato nella difesa del sistema immunitario e viene consigliata anche a chi fa sport o segue un’alimentazione vegana o vegetariana. 

La presenza degli antiossidanti previene i danni causati dall’invecchiamento aiutando a combattere i radicali liberi.

Inoltre, dal momento che la spirulina contiene acidi grassi essenziali, assumere spirulina aiuta a diminuire il rischio delle malattie cardiovascolari, fluidificando il sangue.

Aiuta anche a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e possiede anche preziose proprietà antinfiammatorie.  

Con l’aiuto della spirulina potrete finalmente ottenere un ritrovato benessere che vi aiuterà ad affrontare le sfide di ogni giorno.

In conclusione, non avete nulla da temere con la spirulina, potete usarla a condizione che sia pura al 100%, ed è la garanzia di qualità che laspirulina.it vi offre!