La spirulina agisce positivamente sulla qualità del sonno, che ha un impatto diretto sulla salute a breve, medio e lungo termine.

Diversi esperimenti dimostrano – in seguito all’assunzione di spirulina – una nettissima riduzione della stanchezza al risveglio ma ugualmente durante la giornata.

I disturbi del sonno, un male del secolo

L’Istituto Neurologico Nazionale a Carattere Scientifico (IRCCS) ha pubblicato uno studio dimostrando che la qualità del sonno dei italiani non smette di deteriorarsi. Globalmente, tutti i paesi industrializzati soffrono di una diminuzione sconcertante della quantità e qualità del sonno.

In Italia il 13% della popolazione soffre di insonnia cronica, il 25% avverte sonnolenza durante il giorno, numerosi sono coloro che soffrono di sonno incostante e di difficoltà ad addormentarsi…

Mentre la vendita di ormoni è strettamente proibita in Italia, negli Stati Uniti i problemi del sonno sono trattati molto comunemente con l’assunzione di melatonina, che si trova in farmacia.

Triste constatazione, un italiano su 10 prende sonniferi e altri ansiolitici, prodotti che non hanno niente di naturale e molti effetti secondari nocivi.

La spirulina è una soluzione naturale per dormire meglio

In realtà la spirulina ha la capacità di stimolare in maniera naturale la secrezione di melatonina.

Questo famoso ormone centrale del nostro cervello regola il nostro orologio biologico.

La qualità delle nostre notti dipende direttamente da questo “ormone del sonno” chiamato ugualmente “sonnifero naturale”.

“Potremo notare ugualmente gli effetti antiossidanti della melatonina e la sua prevenzione dell’invecchiamento, delle patologie neurodegenerative (Alzheimer…), delle degenerazioni tumorali…”

Conclusioni che si possono trovare in pubblicazioni scientifiche di alto rilievo come il “New England Journal of Medecine”.

Numerose sono le testimonianze dei consumatori di spirulina che spontaneamente parlano dell’impatto della spirulina sulla qualità del loro sonno.