Mi chiamo Maria Elisa Rossi Casciaro. La Natura mi ha salvato. Mi definisco una raccoglitrice di erbe mangerecce, aromatiche e fiori appunto per la cucina. E’ l’occasione per andare in collina e in montagna nell’entroterra respirare aria buona e fare ricerca con nuovi profumi e colori per la cucina naturale e vegan.

 

Può parlare della sua attività?

Il progetto”Arcobaleno in cucina, cucinare con Gioia” nasce nella primavera 2014.

Il progetto si avvale della preziosa collaborazione con il naturopata Marco Mazzini esperto in Alimentazione Bioenergetica e Dietetica Tradizionale Cinese, un professionista sensibile, generoso ed è il compagno della mia vita.

L’incontro con Marco mi ha portato a riflettere maggiormente sul valore del cibo non tanto dal punto di vista “gourmet” ma come nutrimento sano e buono. Dunque ho scansato l’aspetto prettamente gastronomico e ho iniziato a fare ricerca su come preservare il nutrimento di ciascun ingrediente.

Sembra che conosca bene la spirulina, da quando la conosce? Cosa può dire a tal proposito?

La conosco da molti anni prima di tutto per uso personale in quanto carente di Ferro e per essere più tonica a livello fisico e mentale. Poi ho scoperto grazie ad un’azienda produttrice italiana che è un colorante naturale e dunque ho fatto ricerca per colorare i piatti della mia cucina naturale.

Quali sono a suo parere i punti fondamentali per avere una salute migliore a lungo termine?

Credo sia fondamentale mangiare bene e cercare di mangiare cibo più alcalino possibile senza esagerare. Poi saper respirare bene visto che l’ossigeno è tra i primi “alimenti” che ingeriamo.

Quali sono i suggerimenti più importanti che darebbe in termini di dieta quotidiana?

Mangiare cibi il più possibile tracciabili nel senso biologico magari di piccole aziende dove il percorso di tracciabilità è forse più seguito. Pochi cibi grassi e proteine animali. Frutta e verdura di stagione ed evitare cotture aggressive quindi le verdure meglio cotte al vapore o leggermente scottate.

Quali sarebbero le sue argomentazioni per convincere qualcuno a mangiare  come un vegetariano/vegano?

Premettendo che ognuno di noi ha una storia e una costituzione di base quindi personali esigenze , suggerisco mangiare vegetariano/vegano per mangiare il maniera più alcalina, cibo pulito evitando dunque le proteine animali e cibi di natura acida che alla lunga affaticano il nostro corpo ma anche la mente e le emozioni.

Quali sono a suo parere i punti essenziali per un’alimentazione equilibrata e completa?

Una ricca colazione, evitare gli zuccheri o per lo meno cercare di alimentarsi con zuccheri non raffinati e meglio se  ricavati dalla frutta, poco sale e anche qui meglio sale marino integrale. Per quello che riguarda i grassi poco olio anche se extravergine.

Sul suo website parla di cucina e di Spirulina. Perché questa piccola alga le piace tanto?

La spirulina trovo sia un alimento naturale e aiuta anche tenersi su fisicamente appunto naturalmente. Mi piace utilizzarla nel colorare impasti e dolci proprio per avere un’assunzione di alga spirulina nella quotidianità.

I suoi clienti cosa pensano della spirulina?

Sono d’accordo con il mio pensiero e nei corsi apprezzano i piatti realizzati con spirulina.

Cosa vorrebbe dire per concludere?

E’ importante alimentarsi bene per vivere al meglio non solo a livello fisico ma soprattutto a livello emozionale e mentale.

Il mio motto è: “Mangiare bene per vivere e pensare meglio”!

Blog: www.arcobalenoincucina.it
Facebook: https://www.facebook.com/Arcobaleno-in-Cucina-cucinare-con-GIOIA-661547943943978/

Instagram: arcobalenoincucina7
Twitter e Google Plus: Maria Elisa Rossi
Linkedin: Maria Elisa Rossi